“Mi chiamo Piero e mi occupo dei servizi IT.

MagicStore è un’azienda in cui mi trovo molto bene perché lavoro divertendomi; infatti, nel corso delle ore lavorative, ci sono diversi momenti che rendono più leggera la giornata. Il nostro gruppo lavora con estrema armonia poiché non abbiamo lo stesso stress che c’è negli ambiti IT di altre realtà.

Ognuno di noi ha i suoi spazi per esprimersi liberamente e questa tranquillità ci permette di lavorare serenamente, trovando anche diverse occasioni di divertimento; anzi, lo svago è un aspetto peculiare del nostro gruppo. Agiamo tutti con la massima indipendenza nei nostri flussi lavorativi ed organizziamo il lavoro con autonomia, ma sempre in sinergia con gli altri colleghi.

L’aspetto del mio lavoro che preferisco è la libertà di esplorare visto che, occupandomi di architettura software, mondi nuovi da scoprire ce ne sono diversi.

Mi vengono poste spesso problematiche complesse, che partono dalla struttura fino alla funzione del problema e che risolvo in base agli obiettivi che si pone l’azienda, la quale ha una visione prospettica del futuro molto ambiziosa. Risolvere le problematiche che mi vengono poste dagli analisti funzionali è il momento in cui mi entusiasmo di più perché si aprono nuove sfide, nuove strade, nuovi cantieri da cui far partire lo sviluppo degli altri colleghi.

Ogni giorno per me è una sfida, mi pongo degli obiettivi da raggiungere cercando di migliorarmi e di crescere sempre di più, sia da un punto di vista professionale che umano. Mi occupo un po’ anche di ricerca, e quando c’è ricerca c’è entusiasmo, perché si calpestano suoli nuovi.

Questa realtà è molto propensa ed aperta all’innovazione, lasciando ampio spazio alle individualità dei singoli senza trascurare il lavoro di gruppo. Se c’è qualche aspetto da migliorare ne parlo coi vertici tranquillamente, col mio capo progetto mi confronto quotidianamente sugli aspetti critici e, se ci sono problemi o punti di attenzione, ci focalizziamo su di loro per trovare la soluzione ideale.

Se ci sono problematiche cerchiamo di farle emergere il prima possibile, in modo da affrontarle e risolverle nel migliore dei modi ed evitare che diventino un collo di bottiglia per il resto del team. Avendo una posizione centrale nel gruppo di sviluppo ho capito che è fondamentale parlarsi, confrontarsi e dirsi le cose, altrimenti la barca non va avanti.

Stacchiamo la spina in occasione di compleanni, quando i colleghi portano dolci, rustici, torte e leccornie varie, mentre altre volte organizziamo delle cene fuori tutti insieme o eventi in azienda con catering, distaccandoci completamente dalle attività lavorative e comportandoci come una grande famiglia.

Quest’azienda ha un carattere molto amicale a differenza di altre dove c’è una gerarchia ben definita e delineata, i cui confini sono delimitati. In questa realtà, soprattutto nei momenti di svago, siamo tutti alla pari: il direttore generale scherza con l’ultimo arrivato e viceversa; in questo senso, non ci sono vincoli né scale gerarchiche.

Questi momenti sono frequenti perché siamo tanti e ci sono molti onomastici, compleanni, matrimoni e ricorrenze varie (ogni occasione per noi è buona); in più, di tanto in tante, organizziamo anche delle serate insieme per rinsaldare lo spirito di gruppo, un aspetto peculiare di MagicStore

 

Piero