L’e-commerce ai tempi del Coronavirus

La rapida e massiccia diffusione del Coronavirus sta influenzando negativamente il normale svolgimento delle attività per le imprese commerciali.

Il motivo sono le più che comprensibili reazioni da parte dei consumatori che, alla luce dell’ultimo Decreto Governativo, hanno dovuto limitare le uscite declinando ogni forma di acquisto non necessaria.

Su tutte lo shopping.

Questo, come ovvio, ha avuto delle forti ripercussioni su tutto il comparto retail italiano.

In particolare, quello del fashion.

Secondo una stima fatta da Federmoda e Confcommercio, infatti, a causa dell’epidemia di Coronavirus, nel periodo precedente alla chiusura dei negozi, il settore della moda ha subito un calo generalizzato delle vendite che si attesta tra il 55% e il 60%.

Una situazione che ha già spinto la due Confederazioni a chiedere misure eccezionali per superare gli effetti di questa “quarantena commerciale” e, soprattutto, rilanciare le attività in vista della conclusione del periodo di emergenza.

In attesa che il Governo accetti le richieste e si metta in moto per attuarle, il futuro immediato che attende una parte dei negozianti di abbigliamento, calzature, intimo, accessori e sport si preannuncia particolarmente difficile.

Una parte, ma non tutti.

Perché, nonostante le restrizioni legate al Coronavirus, ci sono imprenditori fashion retail che continuano a fare affari come se nulla stesse accadendo.

Anzi, stanno facendo ancora più vendite rispetto a qualche settimana fa.

Chi sono questi titolari?

Quelli che hanno un loro sito e-commerce che, mai come in questo periodo, gli sta facendo guadagnare cifre davvero interessanti, che gli permettono di coprire ampiamente la momentanea chiusura del negozio fisico.

Questo perché, come dimostra un’analisi firmata Nielsen, dall’ultima settimana di Febbraio, da quando cioè il Coronavirus è diventato un’emergenza nazionale, ad oggi, c’è stato un incremento di oltre 40 punti percentuali per quanto riguarda le transazioni online.

Dunque, in uno scenario in cui i canali web, negli ultimi mesi, si erano assestati intorno ad un 40% del proprio volume d’affari, la settimana in cui sono emersi più forti i timori legati all’epidemia si è registrato un aumento fino all’81% delle vendite operate dai retailer tradizionali operanti anche con il loro e-commerce.

Tra i settori che hanno fatto registrare i migliori risultati, dopo quelli legati ai fornitori di beni di prima necessità come discount e supermercati, c’è il settore fashion retail con un +10,8% rispetto all’inizio di Febbraio, che si collega al +12,2% in confronto allo stesso periodo di un anno fa.

Analizzando nel dettaglio questi dati, emerge che ad essere premiati sono state due categorie di venditori online in particolare:

  1. coloro che vendono su più canali contemporaneamente

  2. coloro che sono riusciti a garantire un servizio di consegna a casa in sostituzione del classico click & collect, ovvero il ritiro dell’ordine presso il punto vendita fisico del distributore (cosa ormai non più permessa)

In questa situazione di emergenza, infatti, i consumatori, più che in altri casi, fanno ricorso a diversi strumenti e tecnologie prima di operare il loro acquisto.

Una situazione che va a vantaggio di quegli imprenditori bravi a presidiare più canali online in contemporanea (e-commerce e marketplace su tutti) ed utilizzarli per veicolare i potenziali clienti verso la loro attività.

In più, dallo scorso 23 Febbraio ad oggi, i carrelli dei prodotti fashion retail acquistati online e consegnati direttamente a casa sono stati il 5,4% in più rispetto a quelli ritirati in negozio nello stesso periodo dell’anno precedente, incidendo in media del 6% sul totale delle vendite online.

Quindi, da un lato le apprensioni relative alla salute delle persone che le spingono a restare a casa, dall’altro la necessità di soddisfare comunque i loro bisogni d’acquisto, stanno dando un’ulteriore spinta agli acquisti sul web nel settore fashion retail.

L’adozione di misure di prevenzione su tutto il territorio nazionale ha generato un trend di crescita positivo per il commercio online, favorendo quegli imprenditori che, già da tempo, hanno dimostrato efficienza e flessibilità nei confronti delle trasformazioni del mercato aprendosi al mondo della vendita online.

Una lungimiranza che oggi si traduce nella capacità di soddisfare una domanda di acquisto web sempre crescente che, nonostante il Covid-19, gli permette di avere nuovi clienti, vendere e guadagnare in tutto il mondo.

Dunque, per le aziende fashion retail che oggi e nei mesi a venire vogliono continuare ad essere competitivi, la parola d’ordine è solo una: aprire un sito e-commerce e cominciare vendere online.

Per questo, il nostro consiglio è di sfruttare la “pausa forzata” che stai affrontando per riflettere seriamente sulla necessità per la tua azienda di sbarcare sul web.

Informati, studia, accresci le tue competenze e, magari, affidati ad esperti del settore per farti guidare nell’universo della vendita online.

Il mondo attorno a noi si evolve in maniera sempre più veloce e dobbiamo essere bravi a sfruttare questi cambiamenti a nostro vantaggio.

Solo con un approccio positivo è possibile cogliere le opportunità di business online offerte dal mercato fashion retail per diffondere l’immagine della tua attività in tutto il mondo e generare un giro d’affari importante nonostante il momento storico che sembra remarci contro.

Per questo motivo, per tutti coloro che desiderano una ripartenza veloce, MagicStore ha messo a punto la campagna Sostegno Digitale alle imprese del retail” che offre la possibilità a 100 imprenditori non ancora digitalizzati di cominciare a vendere online senza alcun investimento iniziale, in modo gratuito ed in brevissimo tempo.

Se appartieni a questa categoria e vuoi saperne di più clicca sul pulsante qui sotto

VOGLIO PARTECIPARE AL PROGRAMMA SOSTEGNO DIGITALE MAGICSTORE

Stiamo vivendo un momento durissimo ma sono fortemente convinta che insieme ce la faremo.

Non mollare!

Andrà tutto bene: noi siamo con te!

Non perdere altro tempo: richiedi ora la TUA PROVA GRATUITA DI 30 GIORNI e ti spiegheremo nei minimi dettagli come funziona un Gestionale integrato all'E-commerce e gli incredibili vantaggi che puoi davvero ottenere con il tuo nuovo negozio online!


Nessuna Carta di Credito Richiesta