Il cloud nel negozio ai tempi del Coronavirus

#iorestoacasa: così l’Italia ha deciso di affrontare l’emergenza Coronavirus.

Una decisione necessaria, che ha portato il nostro Governo ad adottare diversi provvedimenti per incentivare le persone a spostarsi quanto meno possibile dalle loro abitazioni.

L’ultimo, in ordine temporale, prevede la chiusura di tutte le attività commerciali non strettamente necessarie come bar, ristoranti e i negozi di vendita al dettaglio.

Negozi come, ad esempio, quelli di abbigliamento, calzature, intimo, accessori e sport che, dopo essere stati sottoposti prima alle regole riguardo l’ingresso contingentato, ora sono stati obbligati ad abbassare la saracinesca, in attesa di tempi migliori.

In realtà, già prima dell’ordinanza diverse aziende del settore fashion retail avevano deciso di chiudere e contribuire, nel loro piccolo, ad abbassare il rischio di contagio per clienti e potenziali tali.

Un gesto davvero nobile, che però ha avuto ripercussioni importanti sul benessere di queste attività.

La prima ripercussione è sicuramente di carattere economico.

Con le persone rintanate in casa, che escono solo per andare a lavoro, dal medico o a fare la spesa, negli ultimi tempi le possibilità che qualcuno entrasse in negozio per acquistare si erano sensibilmente ridotte.

Così come, di conseguenza, si sono sensibilmente ridotte le vendite e i fatturati, costringendo i titolari a fare i conti con le solite spese mensili, ma con parecchie migliaia di euro in meno nelle casse.

Fortunatamente, il Governo si è reso presto conto di quanto stesse accadendo (e, soprattutto, di quanto accadrà alla luce dell’ultimo provvedimento) ed ha già provveduto a stanziare diversi aiuti a sostegno delle aziende che, purtroppo, in questo periodo sono costrette alla chiusura.

Aiuti che certamente permetteranno di vivere la situazione con meno apprensione e, soprattutto, pianificare un’ottima ripartenza dopo lo stop forzato.

La seconda ripercussione, invece, è di carattere organizzativo.

Con il negozio chiuso, le movimentazioni all’interno del magazzino sono ridotte a zero, così come la preoccupazione di avere sempre sotto controllo le giacenze, le disponibilità e gli ordini.

Tuttavia, potresti utilizzare questo momento di pausa per riorganizzare un attimo la tua attività e non farti trovare impreparato quando le persone torneranno ad affollare il tuo punto vendita.

Potresti, ad esempio, vedere quali sono gli articoli o i brand che hanno avuto maggiore successo in questi ultimi mesi, in modo da ordinarli e presentarli in negozio quando riaprirai.

In questo modo ti garantirai vendite e guadagni fin dal prima giorno di ritorno all’attività, recuperando il tempo perduto.

O, magari, potresti controllare quali capi sono da troppo tempo rinchiusi nel magazzino, in modo da metterli in vendita sui tuoi canali web (se hai un sito e-commerce) oppure in negozio, con uno sconto o una promozione ad hoc, in modo da evitare che, trascorrendo altri mesi, diventino merce invenduta.

Così potrai recuperare un bel po’ di denaro che finora era immobilizzato nel tuo retrobottega, ammassato in scatoloni a prendere polvere, per ripartire con maggiore forza.

Solo che, per fare tutto ciò, dovresti andare contro l”ordinanza del Governo che ti obbliga a tenere il negozio chiuso e restare in casa.

Questo perché, se gestisci l’attività ancora con carta e penna o con un foglio Excel, la tua presenza fisica nel punto vendita è necessaria.

Altrimenti non potresti entrare in magazzino, vedere quante t-shirt taglia M o quante paia di scarpe da donna numero 36 hai ancora disponibili ed annotarle sul block notes/computer portatile.

Ma anche se ti aiuti utilizzando un software gestionale è la stessa cosa.

Perché molto probabilmente si tratta di una soluzione installata nel PC del negozio, che quindi puoi consultare solo da quella postazione.

Una soluzione che, nel caso in cui, in questo momento, tu abbia bisogno di assistenza tecnica, non potresti avere perché nessun tecnico potrebbe venire in negozio a darti una mano.

Una soluzione per la quale devi continuare a pagare infrastrutture server ed altri costosi strumenti hardware anche se non li stai utilizzando.

Insomma, una soluzione che, permettimi di dirlo, rischia di limitare fortemente i tuoi affari, tanto nel presente quanto nel futuro.

Un futuro nel quale, dopo aver superato l’emergenza legata al Coronavirus, la competitività nel mercato fashion retail sarà ancora più alta rispetto ad oggi.

Per questo motivo, ti consiglio di utilizzare questo periodo per riflettere su quale direzione vuoi dare alla tua attività.

Su come renderla più forte, capace di tenere testa alla concorrenza per ricominciare a vendere e guadagnare come e più di prima.

E per fare tutto ciò hai bisogno, per prima cosa, di riorganizzazione la tua attività dal punto di vista della gestione.

Devi avere la possibilità di sapere tutto quello che accade in negozio ovunque ti trovi e in qualsiasi momento, senza la necessità di doversi precipitare nel punto vendita ogni volta che hai bisogno di conoscere quanti articoli hai ancora disponibili.

Di avere un’assistenza costante e da remoto, che in pochi minuti risolve il tuo problema senza bisogno di aspettare ore per l’arrivo di un tecnico nel punto vendita.

E devi poter gestire la tua attività non solo dal PC che hai in negozio, ma anche dal tuo smartphone o tablet, controllando gli affari con la stessa facilità con cui vai su Facebook o sul tuo Home Banking, senza sostenere alcuna spesa aggiuntiva.

Insomma, devi poter gestire la tua attività in maniera più semplice, veloce e automatizzata, senza essere così legato alla presenza fisica nel punto vendita.

Anche perché, quando tra non molto l’emergenza sarà superata sono certa che vorrai trascorrere parecchie giornate all’aria aperta, in totale relax, con i tuoi amici e con i tuoi affetti più cari.

E allora, quando ciò accadrà, mi ringrazierai di averti fatto riflettere su come puoi migliorare la gestione della tua azienda per concentrarti solo sulle tre cose che sono davvero importanti per te: le tue vendite, i tuoi guadagni, la tua libertà.

Non perdere altro tempo: richiedi ora la TUA PROVA GRATUITA DI 30 GIORNI e ti spiegheremo nei minimi dettagli come funziona un Gestionale integrato all'E-commerce e gli incredibili vantaggi che puoi davvero ottenere con il tuo nuovo negozio online!


Nessuna Carta di Credito Richiesta