Come avere una conoscenza precisa dei tuoi affari su Amazon

Ascolta il podcast

Secondo gli ultimi dati forniti da Statista, anche quest’anno Amazon si conferma il marketplace più utilizzato in Italia, con un aumento dei ricavi del +21%, che ha fatto arrivare il colosso americano ad avere un giro d’affari di 87,4 miliardi di dollari, con un un utile netto di più di 3 miliardi.

Non solo: Amazon si conferma anche la piattaforma con il tasso di conversione più alto,  non solo rispetto ai suoi concorrenti, ma anche in confronto agli e-commerce tradizionali.

Numeri alla mano, infatti, si stima che la percentuale di acquisto sul marketplace a stelle e strisce sia del 13%, rispetto all’1% che si registra su un normale shop online; per non parlare poi dei clienti Prime, che alzano la percentuale di acquisto fino a raggiungere il 74%.

Cosa significa tutto ciò?

Che oggi Amazon rappresenta il miglior canale di business per tutti i negozianti fashion retail che vogliono

  1. raggiungere potenziali clienti in tutto il mondo, a chilometri di distanza dal proprio negozio fisico
  2. aumentare il volume delle vendite in maniera importante
  3. moltiplicare i guadagni in modo esponenziale
  4. smaltire le giacenze di magazzino e monetizzare al massimo

Non a caso, come dichiarato dallo stesso marketplace, nella top 3 dei settori merceologici più venduti c’è proprio quello della moda, con abbigliamento, calzature ed accessori a fare da apripista.

Questo potrebbe farti pensare che, per raggiungere il successo che desideri, ti basta portare la tua azienda su Amazon e il gioco è fatto.

Ma non è così facile.

Amazon, infatti, non è tutto “rose e fiori” come potresti credere dopo aver letto i dati che ti ho fornito all’inizio di questo articolo.

Perchè, al suo interno, nasconde un problema che ostacola fortemente gli affari di chi sceglie di vendere sulla sua piattaforma.

Un problema che non è strettamente legato al marketplace in sé, quanto piuttosto al modo in cui vengono gestite le vendite, gli ordini e il magazzino da parte di tantissimi imprenditori come te.

Un problema che la maggior parte di loro non riesce a risolvere e che, ben presto, li porta ad abbandonare la piattaforma (e più in generale il commercio online) per dedicarsi soltanto al negozio fisico.

Salvo poi pentirsene amaramente, quando ormai è troppo tardi.

Ora, non so se tu hai esperienza o meno di vendita su Amazon; in ogni caso, è bene che tu sappia che per raggiungere il successo su questa piattaforma è fondamentale avere una conoscenza precisa dei tuoi affari.

Una cosa che puoi ottenere solo se il tuo canale è perfettamente integrato con il gestionale di magazzino.

Ma perché questa cosa è tanto importante? Te lo mostro subito.

PROVA MAGICSTORE E SCOPRI COME AVERE UNA CONOSCENZA PRECISA DEI TUOI AFFARI SU AMAZON

Immagina di aver venduto su Amazon un articolo, l’ultimo che avevi in magazzino.

Come sempre, quando accade ciò, la prima cosa che devi fare è eliminare manualmente il prodotto da quelli pubblicati sulla piattaforma e poi gestirlo a livello contabile.

Tuttavia, visto che molto probabilmente ti trovi a gestire da solo sia gli affari sul web che quelli nel tuo negozio fisico, un contrattempo qualsiasi ti impedisce di farlo in tempo utile.

Così, capita che qualcuno acquista dal tuo canale proprio quel capo che non è più disponibile e che tu, per servire un cliente, chiamare un fornitore o ricevere un ordine, non sei riuscito a cancellare.

Cosa succede in questo caso?

  1. Devi contattare l’acquirente e spiegargli che, a causa di un “errore tecnico”, l’articolo che ha comprato non c’è più e che, se preferisce, può sceglierne un altro oppure procedere con il rimborso. Se sceglie la seconda opzione, oltre a restituirgli i soldi,  puoi anche inviargli un buono sconto per cercare di migliorare la situazione. Tuttavia, pur facendo ciò, è molto difficile che tu possa riconquistare un potenziale cliente che, a causa di una problema di gestione, hai perso per sempre.

  2. Se Amazon viene a sapere che sulla sua piattaforma un venditore non è riuscito a spedire l’rticolo acquistato da un utente, per prima cosa ti fa un richiamo, poi limita il tuo raggio d’azione all’interno del marketplace ed infine attenziona il tuo canale per controllare che ciò non avvenga più. Se però, malauguratamente, una cosa del genere dovesse ripetersi per un massimo di 4 volte, allora Amazon ti banna dalla piattaforma e non ti permette più di rientrare. Così tu puoi dire addio per sempre ad un’ottima fonte di fatturato, sia per te che per la tua azienda.

PROVA MAGICSTORE E VENDI SU AMAZON SENZA PROBLEMI

Tutto questo accade perché non hai una conoscenza precisa dei tuoi affari su Amazon, che si traduce con l’impossibilità di avere dati relativi alle vendite, agli ordini e al magazzino che sono aggiornati in tempo reale.

Come scritto in precedenza, per risolvere questo problema è necessario avere il proprio canale Amazon collegato ad una soluzione gestionale, per fare in modo che i due sistemi comunichino alla perfezione e non incappare più in errori.

Quindi, a questo punto, potresti pensare che basta integrare le due piattaforme per cominciare e vendere e guadagnare come se non ci fosse un domani.

Ma anche in questo caso, la situazione non è semplice come credi.

Perchè, per integrare il tuo Amazon con il gestionale che utilizzi, per prima cosa hai bisogno di qualcuno che ti sviluppi un plug-in apposito, che in media richiede un tempo di realizzazione che va dai 3 ai 6 mesi.

E che, in più, ti costa qualche migliaia di euro e più.

Inoltre, essendo un tipo di collegamento realizzato da terze parti e non direttamente da Amazon, non riesce a superare il problema della comunicazione dei dati tra i due sistemi, che avviene ugualmente in un arco temporale che varia dai 15 minuti alle 2 ore.

Il che significa non avere comunque una conoscenza totale dei tuoi affari sulla piattaforma, nonostante tutto il tempo perso e il denaro speso per l’aggancio.

Quindi, se vuoi cominciare a vendere su Amazon con successo, senza avere problemi né cadere in errore, più che realizzare un semplice collegamento tra il marketplace e il tuo software di gestione, hai bisogno di un sistema che sia nativamente integrato con Amazon.

Un sistema che ti permette di

  • avere dati di vendita, ordini e magazzino aggiornati in tempo reale
  • avere articoli scaricati in automatico dalle disponibilità dopo ogni transazione, senza che tu muova neppure un dito
  • non correre il rischio di essere bannato, ma seguire le regole imposte da Amazon ai venditori, in modo da aumentare il livello di fiducia degli utenti nei confronti tuoi e del tuo canale

L’unico sistema sul mercato in grado di fare tutto questo è MagicStore che, grazie alla partnership con Amazon, ha sviluppato un aggancio diretto tra i due sistemi con il quale puoi avere dati aggiornati ogni 70 secondi, praticamente in tempo reale.

Ma non solo.

Con MagicStore puoi anche

  • pubblicare su Amazon tutti gli articoli che vuoi, già registrati sul gestionale con tutte le loro informazioni, con un semplice click, senza fare due volte il carico della merce
  • avere un Account personalizzato che ti segue passo dopo passo nella creazione e sviluppo del tuo business su Amazon

Ora che hai finalmente scoperto la soluzione per gestire perfettamente i tuoi affari su Amazon, non ti resta altro che compiere il primo passo verso il successo che meriti.

Richiedi subito una Demo Tour gratuita di MagicStore: compila la form qui sotto e verrai ricontattato da un nostro consulente.

Non perdere altro tempo: richiedi ora la TUA PROVA GRATUITA DI 30 GIORNI e ti spiegheremo nei minimi dettagli come funziona un Gestionale integrato all'E-commerce e gli incredibili vantaggi che puoi davvero ottenere con il tuo nuovo negozio online!


Nessuna Carta di Credito Richiesta